logo_mirabiliaCos’è
È un’associazione di volontariato nata nel settembre 2011, iscritta alla Sezione Provinciale di Mantova del Registro Regionale lombardo. Per questo motivo Mirabilia è ONLUS di diritto.

Dov’è
La sede dell’associazione è a Mantova in Piazza Virgiliana 55.

Perché
Molti dei soci di Mirabilia operano come volontari e sostengono così l’azione del Museo Diocesano Francesco Gonzaga. Conformemente allo statuto associativo si impegnano perciò per la diffusione della cultura delle tradizioni e dell’arte presso la cittadinanza.

Destina a Mirabilia il 5 per mille della tua imposta IRPEF. Nel momento in cui compilerai la dichiarazione dei redditi dovrai indicare nell’apposito spazio il codice fiscale di Mirabilia: 93062970202

Risparmia sulle tasse, fai una donazione a Mirabilia Onlus!
Ci sono altri modi per aiutare concretamente l’associazione e il museo diocesano, modi che ti consentiranno un risparmio sulle tasse. Se desideri versare ulteriori somme a Mirabilia Onlus, è importante sapere che tali donazioni effettuate come erogazioni liberali possono essere detratte o dedotte dall’imposizione fiscale.
Mirabilia è formalmente una organizzazione di volontariato iscritta alla Sezione Provinciale di Mantova Registro Regionale del Volontariato al n. 235 dal 20/12/2011.
Sul sito della Regione e negli uffici sia della Regione che della Provincia può trovare conferma del mantenimento di detta iscrizione. Il nostro ente, essendo una organizzazione di volontariato iscritta, è Onlus di diritto; alle condizioni che seguono, il nostro ente può farle applicare in alternativa due normative relative alle donazioni. La prima normativa permette alle persone fisiche donatrici di erogazioni in denaro di detrarsi al 26% somme fino a erogazione massima di € 30.000,00; ciò comporta un risparmio massimo di € 7.800,00.
Alle persone giuridiche è invece applicabile la deducibilità entro il limite maggiore tra € 30.000,00 e il 2% del reddito complessivo dichiarato.
L’erogazione deve essere effettuata tramite banca o ufficio postale, o con assegni, carte di debito, carte di credito. Non è ammessa alcuna agevolazione per le erogazioni in denaro effettuate in contanti. In merito alle erogazioni di beni, si rammenta che le stesse (ai fini della deducibilità) sono consentite solo alle aziende e solo per i beni di loro produzione o commercio. Ad eccezione dei beni facilmente deperibili o prossimi alla scadenza, per fruire della deducibilità è necessario seguire una particolare procedura di comunicazione alla DRE e di registrazione contabile ai fini IVA.
Di seguito ti riportiamo i riferimenti di legge relative alla normativa e le principali indicazioni dell’Agenzia delle Entrate a riguardo.
– Legge di Stabilità 2014 Art. 1, cc 137-138.
– Detrazione della erogazione: art 15, c 1, lett. i-bis, DPR 917/86
– art. 15, c 3, L n. 96/2012
– Circ 168E/98
– Deduzione della erogazione: Art 100, lett. h, DPR 917/86
– Circ 168E/98

Ti rammentiamo che non possono detrarsi né dedursi somme maggiori di ciò che hai effettivamente erogato, e che nel complesso non puoi sommare i differenti regimi agevolativi. In merito ai casi di deducibilità, ti informiamo che in caso di indebita deduzione sono triplicate le sanzioni previste dalla legge.

Rimaniamo a tua disposizione per offrire eventuali chiarimenti. Contattaci direttamente, e ti invitiamo comunque ad approfondire la materia con un professionista di tua fiducia.

Il nostro conto corrente:
BANCA POPOLARE DI MILANO
IBAN: IT 33 P 05584 11503 000 000 000 047

Causale: Erogazione liberale

Share

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi