Natività con i santi Antonio e Sebastiano

ANTONIO DA PAVIA  (notizie dal 1503 al 1527)

Tempera su tela, c. 1505-1510

Inv. 17. Dalla chiesa parrocchiale di Ostiglia.

La tela è stata realizzata per l’oratorio dell’antico ospedale di Ostiglia, intitolato a Sant’Antonio abate: di qui la presenza nella composizione del santo eremita, cui si accompagna quella di San Sebastiano, spesso invocato contro le malattie, ed in special modo contro la peste. Anacronisticamente le due figure inquadrano il racconto della Natività, sviluppato in tre momenti. In primo piano il gruppo essenziale del Neonato adagiato sul manto della Madre in preghiera, mentre Giuseppe volge lo sguardo a recepire le disposizioni divine e in alto gli angeli cantano il Gloria. In secondo piano, un altro angelo dà l’annuncio ai pastori, e intanto sullo sfondo si apprestano a partire i Magi: qui, caso unico, immaginati giungere via mare.

Il particolare della nave dei Magi
Antonio da Pavia – Natività
Share

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi