La vetrina contiene pezzi di diversa fattura e provenienza, si ponga attenzione soprattutto alle opere contenenti le iniziali DP di Domenico Pesenti. Tra questi pezzi spiccano per fattura ed eleganza la tazza ed il piattino del 1894 in porcellana Ginori.

L’alta qualità del materiale e della doratura, la lucentezza ed il candore della pasta, uniti alla raffinatezza della decorazione, costituita da una coroncina di piccoli fiori azzurri uniti da un nastro svolazzante (firmata B a rovescio), riunisce le caratteristiche della fabbrica fiorentina Ginori fino a fine Ottocento, in questa elegantissima tazza destinata al facoltoso antiquario e pittore Domenico Pesenti (1843-1918), zio del noto artista Vindizio Nodari Pesenti(1879-1961).

Le sue iniziali intrecciate e dorate sono visibili nella tazza e sul piattino, dove è ritratta per scherzo un’ape che potrebbe essere scambiata per vera.

ceramiche-vetrina-10
Share

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi