Giuseppe Bazzani: Il sogno di San Romualdo.

GIUSEPPE  BAZZANI

Olio su tela
c.1750
Inv. 187
Dalla chiesa parrocchiale di San Barnaba in Mantova.

Il dipinto, eseguito per la perduta chiesa camaldolese di San Marco, raffigura il santo fondatore dei monaci Camaldolesi, e anzi l’episodio che si tramanda abbia dato origine alla fondazione: Romualdo sogna una scala che da Camaldoli sale in paradiso, con i monaci che la salgono. Il libro è quello della Regola, da lui poi scritta a base dell’Ordine.
La realistica, viva figura del santo monaco biancovestito, placidamente addormentato sotto la luce lunare, lo straordinario accordo dei colori e la sapiente composizione fanno di quest’opera uno dei capolavori dell’artista, sempre e da tutti sommamente lodata. “Noi moderni preferiamo le tele fantastiche, e quel tanto di nevrastenico che vi si trova le accosta spontaneamente al gusto e allo spirito del nostro tempo: e tuttavia anche noi proviamo un senso di sollievo e di pace davanti alle serene e pacate armonie del San Romualdo” (M. Nugent).

Il sogno di San Romualdo
Share
Tag:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi