Inv. 88

Il manufatto costituisce un esempio di sincretismo culturale, presentando un soggetto cristiano espresso nello stile dell’India: proviene infatti da Goa, che fu colonia portoghese dal 1510 al 1961, ed è tuttora abitata da un consistente numero di cattolici. La struttura piramidale dell’opera è tipica dell’arte indiana, così come la figura sommitale che presenta Cristo come il Buon Pastore, ma in atteggiamento (è addormentato, il capo reclino, le gambe incrociate) che si riscontra nelle raffigurazioni delle divinità orientali. Le finissime figure sottostanti presentano la Fontana della Vita tra Maria e Giuseppe, un gregge, e una donna giacente che probabilmente rappresenta la Maddalena.

Il Buon Pastore indiano[:en]Il
Share

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi