Argento dorato; c. 1580

Dalla Cattedrale. Inv. 204

Coppa con coperchio realizzata in Germania, probabilmente a Norimberga dove è noto siano state modellate opere simili, che la forma a lobi avvicina a quella del fiore di aquilegia. Nata per usi profani, come dimostrano i soggetti delle decorazioni a sbalzo cesellate (sirene, putti, busti femminili e una testa di uomo barbuto), quando dai Gonzaga fu donata alla Cattedrale fu destinata a contenere la porzione della reliquia del Preziosissimo Sangue da secoli custodita a parte rispetto a quella della basilica di Sant’Andrea. Per segnalare la presenza del sacro reperto fu allora aggiunta la crocetta apicale.

fiore-aquilegia
L’aquilegia. Particolare del dipinto esposto in altra sala, raffigurante le mistiche nozze della Beata Osanna Andreasi.
Coppa ad aquilegia
Share

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi