MICHELE  DA  FIRENZE   (c. 1385 – c. 1455)

Terracotta, metà del sec. XV
Inv. 1216. Dalla chiesa parrocchiale di Governolo

Nel secolo XV, specie con il marchese Ludovico II Gonzaga che fu Capitano generale della Repubblica fiorentina, i rapporti tra Mantova e la culla del Rinascimento si intensificarono, così introducendo in area padana i nuovi orientamenti culturali. Per Ludovico operarono gli architetti  Luca Fancelli e Leon Battista Alberti, e del nuovo corso dell’arte sono testimoni anche due sculture: una Madonna col Bambino ed un Cristo in pietà. Il Cristo è attribuito a Michele da Firenze, allievo di Ghiberti, che fu attivo nella prima metà del ‘400 in Toscana ma anche in Emilia e nel Veneto. Il Cristo, dal viso di impressionante intensità, è qui raffigurato nell’atto di essere calato nel sepolcro.  Il testo presente nell’iscrizione sembra incompleto ed attende di essere studiato.[:en] 1216-Governolo – Sezione QR Vai ai contenuti

Menu principale:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi